Home » La Pesca Tradizionale nello Stretto di Messina: Nuovo Presidio Slow Food

La Pesca Tradizionale nello Stretto di Messina: Nuovo Presidio Slow Food

by redazione

A partire dal 18 maggio prossimo, la pratica della Pesca Tradizionale nello Stretto di Messina sarà ufficialmente inclusa tra i Presìdi Slow Food. Questo passo rappresenta un importante traguardo per l’intera comunità locale, offrendo un supporto tangibile al lavoro dei pescatori e preservando un modello di pesca che è parte integrante del nostro patrimonio culturale, sociale ed economico. Attraverso un approccio sostenibile, l’attività dei pescatori contribuirà alla protezione della biodiversità marina e alla conservazione delle due coste, promuovendo consapevolezza sia tra coloro che producono che tra coloro che consumano.

La presentazione ufficiale avverrà durante una conferenza stampa il lunedì 13 maggio alle ore 11, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. Tra i partecipanti vi saranno il sindaco Federico Basile, l’assessore alle Attività produttive Massimo Finocchiaro e il direttore generale del Comune Salvo Puccio. Saranno presenti anche il presidente di Slow Food Messina Nino Mostaccio, il presidente della Camera di Commercio Messina Ivo Blandina, la presidente dell’Associazione Pescatori Feluca dello Stretto Antonella Donato e Gaetano Giunta per la Fondazione MeSSInA.

Il nuovo Presidio Slow Food della Pesca Tradizionale nello Stretto di Messina, come dichiarato dal Comune in un comunicato, si concentrerà sulla promozione di una pesca selettiva e stagionale. Questa pratica, adattando le tecniche e gli strumenti alle specie ittiche target, avviene durante tutto l’anno, con l’obiettivo di sostenere e valorizzare il lavoro dei pescatori locali e preservare il ricco patrimonio culturale che caratterizza le coste tra Sicilia e Calabria. Ciò contribuirà anche a generare valore sociale ed economico per i prodotti ittici tipici della regione, mantenendo un saldo impegno verso la sostenibilità e il riconoscimento degli uomini e delle donne che custodiscono il nostro mare.

Durante la conferenza stampa verranno inoltre presentati i dettagli dell’evento “Il Mare Chiama”, in programma dal 17 al 19 maggio presso il Monte di Pietà.

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più