Home » Pesce italiano sulle nostra a tavola a rischio scomparsa.

Pesce italiano sulle nostra a tavola a rischio scomparsa.

by Roberto Comanducci

e da chiedersi  quanti danni  ci stia portando la globalizzazione e la nostra permanenza in Europa.

L’Italia è una nazione da secoli a tradizione marinara e attualmente la sua flotta è di 12.000 pescherecci su cui lavorano  40.000 persone.

Nel 1991 erano 18.000  ad oggi sono state demolite 6000 imbarcazioni da pesca

La plurimillenaria attività della pesca è rimasta inalterata per secoli e secoli.

La mancanza di lavoratori del settore e i costi di gestione dei pescherecci stanno producendo effetti devastanti. 

I costi di gestione cominciando dal gasolio e il non adeguato aumento dei prezzi pagati ai pescatori sono fra le cause della crisi.

I cavilli burocratici, norme restrittive, zone di pesca interdette nonché la problematica delle acque territoriali stringono i pescatori in una morsa inesorabile.

E questo a fronte di Europa ormai assodato che delle tradizioni Italiane non interessa nulla e vuole farci mangiare gli insetti.

Quindi cè sempre più da chiedersi a cosa serve all’Italia la sua permanenza in Europa se dal momento che siamo entrati non è stato altro che un declino della nostra economia e tradizioni.

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più