Home » CODACONS Modena : Quella paura di trovarsi la bolletta della luce nella posta

CODACONS Modena : Quella paura di trovarsi la bolletta della luce nella posta

by Tito Taddei

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA CODACONS MODENA

Bisogna assolutamente aprire un dialogo direttamente con i fornitori di un servzio di cui non si può fare a
meno. I consumatori sono sommersi dall’arrivo di bollette della luce e del gas i cui prezzi sono letteralmente
schizzati alle stelle e questo già dall’autuno del 2021.
Ci arrivano segnalazioni di attività commerciali che hanno già in corso la rateizzazione di una bolletta a cui è
arrivata la nuova bolletta, che non gli vogliono rateizzare. Famiglie che o pagano le bollette o fanno la spesa.
Famiglie che o pagano la rata del mutuo o la bolletta del gas.
La situazione è già insostenibile e ad oggi la politica nazionale ha fatto poco se non nulla.
La causa della crisi economica che colpisce le famiglie Italiane risulta essere la pandemia ed anche la guerra
Russia / Ucraina; la giurisprudenza di merito si è già più volte espressa sugli effetti di epidemie relativamente
all’inadempimento delle obbligazioni da parte dei cittadini-utenti ( in difficoltà ad esempio nel pagamento delle
bollette ) ritenendolo dovuto a un motivo di forza maggiore ( vedasi Tribunale Bolzano, 23/03/1979 – Tribunale
Trento, 16/07/2004 ).
Gli aumenti delle bollette coinvolgono inevitabilmente tutti gli utenti fruitori dei servizi luce-gas: le
obbligazioni e contratti di fornitura dei predetti servizi, sulla scorta del principio di buona fede in tema di
obbligazioni e, ove possibile, anche in un’ottica costituzionalmente orientata di solidarietà sociale, dovrebbero
essere improntate al bilanciamento di interessi pubblici e privati ovvero di interessi delle grandi società
dell’utente-consumatore.
A ciò si aggiunga che è di queste ore l’intervento dell’Autorita Garante della Concorrenza e del Mercato che ha
avviato alcune istruttorie nei confronti di alcune società che forniscono il servizio di luce e gas, per presunte
modifiche unilaterali illegittime del prezzo di fornitura di energia elettrica e gas naturale e di indebite risoluzioni
contrattuali.
Una lente di ingrandimento sui comportamenti di chi in un momento il cui il servizio di luce e gas non viene
più venduto sulla base di prezzi commerciali ma speculativi, corre alla ricerca di incrementare in maniera
esponenziale i propri ricavi e guadagni.
Per questa ragione il Codacons ha dato il via ad una iniziativa che può coinvolgere tutti coloro che hanno un
contratto per la somministrazione di luce e di gas.
E’ possibile presentarsi presso la nostra sede di C.so Canalgrande 64 in Modena (previo appuntamento
telefonico al n.: 349 8107844), con la bolletta incriminata ( o le bollette incriminate ) e le bollette dello stesso
periodo dell’anno passato, oltre a tutte le comunicazioni ricevute da parte del gestore negli ultimi mesi.
Sarà nostra cura predisporre una lettera di intervento indirizzata ai vari gestori (per conoscenza anche all’
Autorita Garante della Concorrenza e del Mercato e all’Autorità
di regolazione per Energia reti e Ambiente) con cui chiederemo in primis la rateizzazione delle bollette non pagate, il ricalcolo dei conteggi concedendo, al gestore, nel frattempo, il pagamento di un acconto.
V. Presidente Regionale CODACONS
Fabio Galli
Nuova Sede di Modena:
C.so Canalgrande, 64/b Tel.: 349 810 7844
e-mail:
codaconsmo@libero.it
codaconsmo@gmail.com
Il CODACONS è associazione di consumatori iscritta nell’elenco delle associazioni dei consumatori e degli utenti rappresentative a livelli nazionale

 

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più