Home » A REGGIO EMILIA APRE LA PRIMA CASA ARCOBALENO

A REGGIO EMILIA APRE LA PRIMA CASA ARCOBALENO

by Tito Taddei

Ha aperto oggi i battenti  la prima Casa Arcobaleno di Reggio Emilia, una casa rifugio che sarà uno spazio sicuro e protetto creato da Arcigay Gioconda in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e Acer, dove accogliere le persone Lgbti+ in fuga da situazioni familiari o sociali di rifiuto e talvolta di violenza.

Dopo quasi tre anni di intenso lavoro arriva così a compimento questo progetto ambizioso e necessario per diverse persone gay, lesbiche, bisessuali, trans*. Sono diverse le persone in lista di attesa che attendono da tempo di accedere al servizio e che verranno contattate dall’équipe di volontari che seguirà i casi nel loro percorso di reinserimento sociale. La struttura – che sarà intitolata allo scrittore correggese Pier Vittorio Tondelli, morto il 16 dicembre 1991 – potrà ospitare fino a quattro persone (due in accoglienza emergenziale e due in accoglienza a medio termine) per 6 – 9 mesi  ed è situata nel quartiere Gardenia, nelle vicinanze della sede di Arcigay Gioconda.

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più