Home » ANDAR PER MOSTRE – E (FINALMENTE) IL MAESTRO GIORGIO MORANDI SORRISE…

ANDAR PER MOSTRE – E (FINALMENTE) IL MAESTRO GIORGIO MORANDI SORRISE…

by Tito Taddei

Si inaugura giovedi 24 novembre alle ore 18 alla Casa Museo Morandi di Bologna una mostra fotografica che presenta una straordinaria serie di ritratti non posati dell’artista nel suo ambiente domestico, realizzati nel 1959 da Mario De Biasi, allora fotoreporter del settimanale “Epoca”. L’esposizione, curata da Lorenza Selleri e Silvia De Biasi – figlia del fotografo e responsabile dell’Archivio paterno – rimarrà visibile fino al 5 febbraio 2023 negli spazi di quella che fu la dimora-studio del maestro bolognese. È l’aprile del 1959 quando Mario De Biasi, inviato da Enzo Biagi, giovane direttore della rivista “Epoca”, si reca in via Fondazza 36 per realizzare un reportage su Giorgio Morandi. Noto per il carattere schivo e la ritrosia verso qualunque forma di esposizione della sua persona, l’artista accetta tuttavia di essere fotografato tra le mura di casa, nel salotto in cui si accoglievano gli ospiti, rigorosamente in giacca e cravatta. E’ nota la dichiarazione di Riccardo Bacchelli che, parlando dell’amico Morandi, affermava “ Non ce n’è una (di fotografie ndr) che lo riproduca con faccia ridente”. In queste 19 immagini che la figlia ha lasciato al museo succede per cosi dire il “miracolo” con il Maestro che davanti alla sorella Maria Teresa, in procinto di versargli il caffè da una tipica “cuccumella” napoletana, si abbandona ad una “ristoratrice” risata. Altre cinque opere in esposizione sono una dimostrazione del successo che l’artista bolognese aveva nel mondo culturale di fine Seconda guerra Mondiale. Ed ecco che si può vedere come nel suo appartamento Lamberto Vitali si presenta (alle sue spalle) con ben 14 opere del maestro delle Nature morte. Non sfugge a questa collezione anche lo scrittore Elio Vittorini intento a leggere e scrivere nel suo studio, dove si intravvede una Natura morta di Morandi, priva di cornice, datata 1949. La mostra allestita nella Casa Museo Morandi di via Fondazza 36 a Bologna è a ingresso libero

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più