Home » Botti di Capodanno – Ecco cinque consigli per i nostri amici animali

Botti di Capodanno – Ecco cinque consigli per i nostri amici animali

by Tito Taddei

Già nella edizione di ieri il nostro giornale vi ha raccontato quanto è accaduto a Modena. Una cagnolina, una femmina di Lagotto di 4 anni, impaurita per lo scoppio di petardi nella zona, è scappata da casa verso le 18 di martedi 27 dicenbre ed è stata investita sulla tangenziale Carducci di Modena intorno alle 21, all’altezza dell’uscita 8 in direzione Bologna. Ora è stata trasportata in una clinica veterinaria per le prime cure, Ora Marta, è il nome con cui viene chiamata, dovrà essere operata ma ha già ritrovato i proprietari, compreso il bambino di 6 anni che ha potuto riabbracciarla. Un’altra triste vicenda è accaduta a Trapani. A diffondere la notizia i volontari della sezione OIPA di Trapani  che sono intervenuti, dopo essere stati contattati dalla Polizia Locale della città, per segnalare la presenza di un cane di taglia media che era precipitato dal terzo piano di un palazzo. Così come raccontato dalla stessa OIPA di Trapani sulla propria pagina Facebook, la bestiola si sarebbe lanciata dall’abitazione perché spaventato dal forte frastuono di petardi fatti esplodere in zona. Il cane, nonostante la brutta caduta, non presenta emorragie interne o lesioni gravi che possano mettere a repentaglio la sua salute. Poiché dotato di microchip, l’animale è stato riaffidato al proprietario che si farà carico delle sue cure. Ma che cosa si deve e si può fare per venire incontro alla legittima paura dei nostri amici animali?. Ecco i cinque consigli che sono stati stilati dalle Associazioni che si occupano di benessere degli animali

  1. Se vi è possibile state lontani dai luoghi dove si presume ci saranno dei festeggiamenti come parchi o piazze dove spesso vengono fatti esplodere i petardi o i fuochi d’artificio

  1. Non lasciateci soli. Se li tenete nelle vostre abitazioni: tenete radio o televisione accesa. Giocate con loro. Più saranno distratti e meno risentiranno delle esplosioni

  2. Tenete le finestre e le persiane chiuse ed abbassate. Non vietate all’animale di rifugiarsi nel suo luogo preferito

  3. Se non vi è stato prescritto dal vostro medico veterinario evitate di somministrargli farmaci

  4. Se nel caso dovete uscire e non potete portare con voi l’animale chiudete porte e finestre

(nelle foto l’animale soccorso a Trapani dai volontari dell’Oipa)

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più