Home » Carpi – Sono quasi 500 le nuove cittadinanze conferite dal Comune

Carpi – Sono quasi 500 le nuove cittadinanze conferite dal Comune

by Tito Taddei

 Sono stati 472, l’anno scorso, i “nuovi italiani” a Carpi: tante infatti le cittadinanze conferite dall’Amministrazione comunale a persone nate all’estero ma immigrate nel nostro Paese da un certo numero di anni, quando non nate qui.

In prevalenza maschi (253 a 219) e maggiorenni (282 a 190), i neo-carpigiani del 2022 provengono da una quindicina di Stati, fra asiatici (Bangladesh, Cina, India e Pakistan)africani (Ghana, Marocco, Nigeria, Senegal, Tunisiaed europei (Danimarca, Estonia Moldavia, Romania e Serbia), con un’età media – tolti i minorenni – di circa 48 anni.

Per quanto riguarda la modalità con cui queste persone hanno acquisito la cittadinanza, si contano 217 decreti del Presidente della Repubblica, procedura che richiede almeno dieci anni di residenza per chi proviene da fuori l’Unione Europea (scendono a quattro per i cittadini comunitari); e 29 decreti del Prefetto, applicati a chi è residente da almeno due anni dopo matrimonio con cittadino italiano (oppure due anni da quando il coniuge è “diventato” italiano).

Ci sono poi 223 fra attestazioni o accertamenti da parte del Sindaco: si tratta (in 190 casi) di minori che ricevono la cittadinanza italiana contestualmente a quella acquisita dai genitorio neo-maggiorenni (33 casi) che sono nati nel nostro Paese e vi hanno sempre avuto la residenza legale.

Da registrare infine, che ci sono stati anche tre casi di “jure sanguinis”, cioè discendente di italiani emigrati, che ha chiesto e ottenuto la cittadinanza dell’antenato.

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più