Home » Curiosità – Perchè si festeggia la befana? E che significato dare al carbone?

Curiosità – Perchè si festeggia la befana? E che significato dare al carbone?

by Tito Taddei

Ancora poche ore e saremo nella notte più attesa dai bambini. Almeno fino a pochi anni fa. La notte dell’Epifania significava per i più piccoli un modo (bonario) per essere giudicati sul loro comportamento. La Befana è una figura pagana tipicamente italiana. Secondo gli storici potrebbe derivare direttamente dagli antichi Romani che celebravano una ricorrenza dodici giorni dopo il solstizio d’inverno che cade, appunto, il 6 gennaio. Il Cristianesimo decise di ricordare  a sua volta la festa ponendo, in questa data, l’arrivo dei Re Magi carichi di doni. Ma perchè proprio nella giornata del sei gennaio deve essere necessariamente la Befana (vecchia, brutta e vestita di stracci) a portare i doni ed in sella ad una (vecchia) scopa? In questo caso entriamo in una serie di supposizioni. Un esempio: vecchia e vestita di stracci potrebbe significare l’anno che abbiamo appena lasciato. Aprendo la calza della Befana, tutti i bimbi hanno lo stesso timore: trovare (anche o solo) il carbone, la prova che non si sono comportati come avrebbero dovuto fare. Ma perché proprio il carbone? Anche in questo caso gli storici ci fanno tornare alle antiche usanze pagane. Il carbone, in questo caso, era di buon auspicio perchè ricordava il caldo che nella stagione in questione doveva ancora arrivare, ma che poi, nel tempo, si sia trasformato in qualcosa di punitivo questo, non è ancora chiaro,  nemmeno agli studiosi

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più