Home » IL VALLI DI REGGIO SALUTA ARRIVO 2023 CON UN OMAGGIO A GIORGIO GABER

IL VALLI DI REGGIO SALUTA ARRIVO 2023 CON UN OMAGGIO A GIORGIO GABER

by Tito Taddei

A quasi cinquant’anni dall’uscita di “Far Finta di essere sani”, capolavoro tutt’altro che datato di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, la cantautrice e attrice Andrea Mirò insieme a Enrico Ballardini e alla verve di Musica Da Ripostiglio (Luca Pirozzi e Luca Giacomelli alle chitarre e voce, Raffaele Toninelli al contrabbasso, Emanuele Pellegrini alla batteria) riportano in scena la riflessione ironica e graffiante del Signor G sul rapporto fra desiderio di essere e impossibilità di esserlo. Lo spettacolo andrà in scena la sera di San Silvestro, sabato 31 dicembre, alle 20.30 al Teatro Municipale Valli.

«Stupisce e rincuora – si legge nella presentazione – il fatto che Gaber sia riuscito ad anticipare i tempi. A scrivere la storia prim’ancora che questa fosse presente: terribilmente d’attualità. Del resto, lui era capace di raccontare la realtà come pochi al mondo, e allo stesso tempo di andare oltre. In Far finta di essere sani tutto questo è ancora più evidente seguendo il filo rosso di canzoni e monologhi dalla tematica certa e forte e ci piace molto l’idea e la possibilità di raccontarlo oggi. L’ironia si fa più dominante e a volte anche un po’ più aggressiva. […] Gaber e Luporini sottolineano una certa incapacità di far convergere gli ideali con il vivere quotidiano, il personale con il politico. È forte, molto forte, lo slancio utopistico».

Lo spettacolo, vincitore del Premio Franco Enriquez 2022, è prodotto da Tieffe Teatro Milano in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber. I costumi sono di Pamela Aicardi, le luci di Andrea Violato. Emilio Russo firma adattamento e regia.

Sabato 31 dicembre ore 20.30
Teatro Municipale Valli
FAR FINTA DI ESSERE SANI

Adattamento e regia Emilio Russo

con Andrea Mirò, Enrico Ballardini e “Musica da Ripostiglio”
costumi Pamela Aicardi
luci Andrea Violato

produzione Tieffe Teatro Milano/Viola Produzioni srl
In collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber
Con il sostegno di NEXT

 

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più