Home » Modena Città del Belcanto torna a Madrid

Modena Città del Belcanto torna a Madrid

La bella serata di musica si terrà mercoledi 28 settembre pv

by Tito Taddei

Modena Città del Belcanto torna a Madrid con alcuni brani celebri della tradizione napoletana, dall’opera settecentesca alla canzone d’autore. Mercoledì 28 settembre all’Istituto Italiano di Cultura di Madrid il pianista Paolo Andreoli, collaboratore di Raina Kabaivanska e della Fondazione Pavarotti, si esibirà insieme ad altri due allievi meritevoli dei corsi di Modena Città del Belcanto: il soprano Iolanda Massimo e il tenore Vincenzo Tremante.

In programma fra settembre e ottobre una serie di iniziative curate dal Teatro Comunale e volte a promuovere i giovani talenti e Modena Città del Belcanto nelle principali città europee, nell’ambito del progetto di promozione culturale della Regione Emilia-Romagna, presentato in collaborazione con Ater. Obiettivo, portare il nome della lirica modenese nel mondo e offrire agli allievi l’opportunità di esibirsi in contesto internazionale. All’Opéra Grand Avignon la prossima tappa, per la settimana che la città francese dedica all’Italia.

Tra le principali attività dell’Istituto Italiano di Cultura (IIC) di Madrid l’organizzazione e il sostegno di mostre e festival in collaborazione con le principali istituzioni locali, lo sviluppo di scambi accademici, l’incentivo alla pubblicazione di libri italiani, la promozione della lingua italiana.

Il programma del 28 settembre propone un viaggio ideale nella tradizione musicale napoletana, con capolavori che vanno dall’opera settecentesca (Cimarosa, Pergolesi, Paisiello etc.) alla canzone d’autore (tra cui Reginella, Fenesta vascia, Torna Surriento, O’ sole mio). I brani di questo repertorio sono stati interpretati nel corso del tempo da interpreti di fama mondiale, non solo di estrazione popolare ma anche classica, che hanno contribuito alla diffusione della canzone napoletana: da Enrico Caruso, tra i primi protagonisti del Novecento ad aver portato la Canzone napoletana all’attenzione del mondo, a Beniamino Gigli, Giuseppe Di Stefano, Plácido Domingo, José Carreras e non si può non ricordare, specie nel contesto di Modena Città del Belcanto, Luciano Pavarotti.

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più