Home » RIFLESSIONI – Storia vera di Ronni un cavallo diventato (improvvisamente) cieco

RIFLESSIONI – Storia vera di Ronni un cavallo diventato (improvvisamente) cieco

by Tito Taddei

Quella di Ronni è un a storia vera. Sembra quasi scritta per questi giorni che precedono il Santo Natale (per chi ci crede). Ronni è il nick name di Rox Honney Bar, un cavallo Apaloosa che vive in provincia di Padova. La sua è una storia fatta di tante “prove dure ” che la vita gli ha riservato e che ha affrontato sempre con tanta dignità. La sua data di nascita è il 25 aprile 2005. Rifiutato dalla madre appena nato, Ronni è sopravvissuto svezzato con il biberon dall’allevatore. Trovata una stalla e un proprietario che valorizza le sue doti di affidabilità e fedeltà Ronni trascorre una vita molto “fedele” con il suo allevatore che lo porta ad attraversare fiumi e montagne per tutto il Veneto. L a sua vita si spegne letteralmente un giorno quando improvvisamente inciampa mentre sta salendo sul trailer.Il nostro cavallo da questo momento diventa insicuro. Certo segue sempre il suo cavaliere in lunghi viaggi, ma la situazione è destinata a precipitare quando quel che si sperava fosse una semplice congiuntivite, alla prima visita specialistica, si rivela essere una malattia congenita degenerativa. La diagnosi dell’oftalmologo non lascia scampo: si tratta di un’uveite cronica. Nel giro di qualche giorno, Ronni, è  completamente cieco ad un occhio e con una visuale quasi nulla anche nell’altro. Il suo destino sarebbe stato (forse) un macello quando provvidenzialmente viene destinato alla Scuderia Sociale ‘Va Oltre’ a Bovolenta in provincia di Padova, una delle centinaia di fattorie didattiche solidali di Coldiretti iscritte all’elenco della Regione del Veneto. Il nostro animale è stato accolto dal branco e i suoi nuovi amici, uno dopo l’altro, lo stanno aiutando a muoversi per trovare cibo, acqua e la socialità di cui necessita. Tutto quello che non aveva potuto ricevere da piccolo dalla sua mamma cavalla. Nel corso di un incontro che si è tenuto nei giorni scorsi  in questo comune della bassa padovana sulla Pet Therapy una delle titolari ha detto: “Un cavallo senza vista può vivere serenamente e condurre un’esistenza dignitosa se aiutato dagli altri. Ronni, grazie ai suoi nuovi amici a 4 zampe e sostenuto  dalle cure di professionisti sarà in grado di ricambiare le attenzioni ricevute continuando a dare e mettendosi a disposizione di chi ha bisogno.”

 

(foto dalla pagina facebook di va oltre  tenuta  di bovolanta)

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più