Home » La salsiccia al ceppo il 51° presidio Slow Food

La salsiccia al ceppo il 51° presidio Slow Food

by redazione
la salsiccia al ceppo di Linguaglossa

A linguaglossa in Sicilia è una festa tutta all’insegna della tradizione perché il 20 marzo 2022 presso la sala comunale si celebrerà il prodotto gastronomico che ha reso famoso questo paese con cui il turista si può immergere in percorso esperienziale con luoghi e tradizioni.

Ecco allora che la salsiccia al ceppo ultimo nato dei presidi Slow food Siciliani vedrà questo insaccato di carne di maiale lavorata con sale, pepe e semi di finocchetto su di un grosso ceppo di quercia diventare il re dell’evento.

Un traguardo raggiunto grazie alla grande determinazione dell’ente comunale che, insieme ai produttori locali, custodi di questa preziosa lavorazione artigianale, ha scelto di valorizzare la qualità e l’identità di questo prodotto.

A presiedere l’evento il sindaco di Linguaglossa, Salvatore Puglisi, la comunità Slow Food e la Condotta di Catania con la gradita partecipazione del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Il sindaco di Linguaglossa Salvatore Puglisi racconta così: “Per noi è un grande orgoglio presentare ufficialmente il presidio e poterlo fare alla presenza del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Ci tengo a sottolineare – dichiara Salvatore Puglisi, sindaco di Linguaglossa – che questo è uno dei pochi progetti che è stato finanziato integralmente da un Ente pubblico, il comune di Linguaglossa che si è interessato a far sì che la tradizione dei maestri macellai diventasse con Slow Food qualcosa di “eterno e internazionale”. Non a caso la presentazione avverrà nel palazzo comunale proprio per significare la forza del progetto. La salsiccia fa parte della storia della nostra comunità, e riguarda cultura, economia, famiglie intere. La gente si è innamorata prima del prodotto e poi del paese e adesso, finalmente, raccogliamo i frutti di questo lavoro e siamo sicuri di averlo affidato nelle mani migliori, quelle di Slow Food che con un disciplinare saprà tutelarlo nel modo migliore”.

Riccardo Randello  referente dei presidi per la condotta Slow Food Catania aggiunge “Questo riconoscimento è merito di un’intera zona che da sempre ha lavorato affinché l’antica tradizione della Salsiccia al Ceppo fosse riconosciuta come presidio”

Quando nasce un nuovo presidio è una vittoria per tutti aggiunge Anastasia De Luca, fiduciaria della condotta Slow Food Catania – non solo per i produttori, ma per l’intera filiera che gravita intorno. La salsiccia al ceppo, così chiamata per la sua particolare lavorazione, ancora indissolubilmente legata ai metodi tradizionali, è il frutto di una comunità che si mobilita nel nome del buono, pulito e giusto, attenta al benessere degli animali, lavorando con allevamenti non intensivi, e alle tradizioni simbolo del nostro territorio. Come dire senza storia non ci sarebbe futuro e siamo felici di poter contribuire a scrivere un capitolo di storia del nostro territorio».

Ma perché si chiama al ceppo? Proprio dalla sua lavorazione. La salsiccia viene “tritata” dal partituri (un coltello locale simile a un’accetta) su un ceppo di quercia, tipico di questa zona etnea. Ogni ricetta è un mix di cinque tagli del maiale: coscia, pancetta, guanciale, lardo e capocollo, impastati a mano e conditi con sale, pepe nero e semi di finocchietto selvatico raccolto sull’Etna.

IL COLTELLO CHE SI CHIAMA PARTITURI PERMETTE DI TRITARE LA SALSICCIA E LO SI FA SU UN CEPPO DI QUERCIA TIPICO DI QUESTA ZONA ETNEA, OGNI RICETTA MESCOLA VARI TAGLI DI MAIALE : PANCETTA,COSCIA,GUANCIALE, LARDO,CAPOCOLLO TUTTI IMPASTATO A MANO CON SALE, PEPE, E SEMI DI FINOCHIETTO ED ECCO PERCHE SI CHIAMA AL CEPPO

 

salsiccia al ceppo
Salsiccia di Linguaglossa
Facebook
Twitter
LinkedIn

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più