Home » Oggi è la festa della pasta e si chiama world pasta day sai cosè ?

Oggi è la festa della pasta e si chiama world pasta day sai cosè ?

by redazione
dieta Mediteranea

Il consumo della pasta in Italia  è di circa 2 milioni di tonnellate con un movimento di denaro di 3 miliardi , ogni italiano consuma circa 28 kg all’anno.

L’italia è il paese che ne consuma e produce di più.

Questa giornata  vuole sensibilizzare l’opinione pubblica verso un’attenzione all’ambiente seguendo una buona alimentazione.

L’Unesco nel 2010 ha riconosciuto la DIETA MEDITERANEA come patrimonio dell’Umanità perché non è semplicemente una dieta, ma un vero stile di vita, un modo di vivere, un momento di condivisione.

IMPORTANTISSIMO capire che la dieta MEDITERANEA non è solo un elenco di alimenti ma un’insieme di tradizioni agricole, momenti condivisioni di prodotti e conoscenza del territorio.

Ma purtroppo cè in atto l’agropirateria come sempre dei prodotti ITALIANI

Su cinque piatti di pasta italiani venduti nel mondo ben quattro sono falsi con imitazioni o richiami di varia natura all’Italia senza avere nulla a che fare con la realtà produttiva del Bel Paese.
Questo causa ogni anno danni economici e di immagine incalcolabili al sistema produttivo nazionale.

Sapete che il Made in Italy il 30% dell’intera produzione mondiale di pasta ed il 75% della produzione nei Paesi dell’Unione Europea?

Tre piatti di pasta su quattro, consumati nel vecchio continente, sono di origine italiana.

Sono argomenti delicati che in qualche modo coinvolgono direttamente anche l’Italia stessa.

C’è da sapere infatti che, a dispetto di quanto molti consumatori pensano, molta pasta che troviamo non sempre parla italiano, visto che il 30-40% della semola utilizzata nei pastifici arriva dall’estero.
Si tratta di un’informazione che la maggior parte delle aziende non vuole dare perché teme di dire ai consumatori una verità “scomoda” sul prodotto simbolo del made in Italy.

La realtà è molto semplice: spaghetti e maccheroni sono ottenuti con grano italiano, mischiato a quello di altri Paesi quali Canada, Stati Uniti, Australia, Francia che esportano in Italia un grano duro di ottima qualità, necessario per produrre un prodotto che poi vendiamo in tutto il mondo.

La dicitura “made in Italy” presente su molte confezioni di pasta ottenuta con il 30 -40% di grano duro importato è corretta?

Si: gli spaghetti possono riportare la scritta perché il grano estero viene prima mischiato con grano duro di provenienza nazionale, poi trasformato in semola destinata ad essere miscelata con acqua per diventare alla fine pasta. Secondo la legge tutte queste operazioni condotte sul nostro territorio autorizzano la scritta “made in Italy”.

Ecco alcune informazioni sulla pasta:

  • la pasta molto cotta è davvero più digeribile?
    No, perché la pasta al dente preserva le sue ottime qualità ed è più facilmente digeribile.
  • La macinatura a pietra è migliore in assoluto?
    No, la macinazione è necessaria per trasformare il grano in semola, separando la crusca dal chicco di grano duro.
    Nei pastifici industriali questa separazione si ottiene attraverso vari passaggi con risultati migliori rispetto alla macinatura a pietra.
  • La trafila fa la differenza?
    Si, la trafila in teflon crea una pasta lisca e dal colore più giallo: sarà più croccante all’assaggio.
    Quella in bronzo crea una pasta più chiara e ruvida.
  • Il sale va aggiunto dopo l’ebollizione?
    Si, il sale va aggiunto solo quando l’acqua bolle..
  • La pasta fa ingrassare?
    100 g di pasta corrispondono a circa 360 Kcal di cui 70% sono carboidrati e dal 12 al 14% proteine: studi clinici confermano che non sono i carboidrati, ma le calorie in eccesso ad essere responsabili dell’obesità.
spaghetti al pomodoro
pomodoro e mozzarella
dieta Mediteranea
Facebook
Twitter
LinkedIn

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più