Home » Reggio Emilia – Il figlio è colto da una crisi respiratoria, lo salva un carabiniere

Reggio Emilia – Il figlio è colto da una crisi respiratoria, lo salva un carabiniere

by Tito Taddei

È il Carabiniere Daniele Andrenelli, 31enne originario di Roma in forza alla Stazione di Quattro Castella (RE), il protagonista della Storia pubblicata sul numero di gennaio dalla Rivista “Il Carabiniere”. La vicenda è quella di un carabiniere libero dal servizio che, uscito da un supermercato, si vede correre incontro una giovane mamma con in braccio il figlioletto colto da un’evidente crisi respiratoria che riesce a rianimare e ad affidarlo poi alle cure dei sanitari, che si premura di allertare. L’origine dei fatti risale al pomeriggio del 19 Ottobre 2022, quando il Carabiniere Daniele Andrenelli mentre si trovava, libero dal servizio ed in abiti civili, nei pressi del parcheggio all’uscita del supermercato Ipercoop di Montecchio Emilia (RE), notava una donna che chiedeva disperatamente aiuto, spiegando che suo figlio di poco più di un anno, che teneva in braccio, aveva smesso di respirare perdendo i sensi. Il carabiniere, senza alcuna esitazione, prendeva in braccio il piccolo e constatato che non rispondeva a nessuno stimolo, vista la gravità della situazione e l’imminente pericolo, non potendo attendere l’intervento dei sanitari, interveniva con estrema lucidità e senza indugio. Dopo aver adagiato il bambino lungo il suo braccio sinistro praticava la manovra di “Mofenson”, imprimendo dei colpi sulla schiena del bambino fino a rianimarlo, farlo riprendere a respirare e a fargli espellere dalla bocca della saliva schiumosa. Quindi per il tramite del 112 allertava i soccorsi che conducevano il piccolo all’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dove, inizialmente, è stato ricoverato precauzionalmente nel reparto di rianimazione, per poi essere trasferito nel reparto pediatrico venendo dimesso dopo alcuni giorni con una diagnosi di soffocamento e compulsione. Dopo le dimissioni la chiamata in caserma dei genitori per dire grazie al Carabiniere. Un grazie quello dei due genitori che vale certamente più di ogni medaglia. L’attività del carabiniere libero dal servizio ha visto nella rivista del Carabiniere del mese di gennaio dedicare l’attività la rubrica della storia del mese.

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più