Home » Scandiano – Ubriaco contro spartitraffico. Auto distrutta e sanzione da 10 mila euro

Scandiano – Ubriaco contro spartitraffico. Auto distrutta e sanzione da 10 mila euro

by Tito Taddei

Sono costati cari i festeggiamenti per dare il benvenuto al 2023 ad un operaio abitante a Scandiano che oltre a tutta una serie di conseguenze a lui contestate per essersi schiantato al limite del coma etilico, si vedrà recapitare una maxi multa sino ad un massimo di 10.000 euro! Se da una parte deve ringraziare la dea bendata per essere uscito pressoché indenne dal terribile schianto che la visto centrare lo spartitraffico posto lungo via statale all’altezza dell’intersezione con via martiri della libertà a Scandiano, non può altrettanto fare con i carabinieri scandianesi che a seguito degli accertamenti hanno ricondotto l’incidente alle condizioni del conducente come emerso dagli accertamenti a cui è stato sottoposto che hanno rivelato un tasso alcolemico pari a 3 g/l cinque volte superiore il limite consentito. Dovrà quindi rispondere di guida in stato d’ebbrezza il 49enne a cui i carabinieri della tenenza di Scandiano hanno proceduto all’immediato ritiro della patente di guida per la successiva sospensione a cura della Prefettura di Reggio Emilia e al sequestro dell’autovettura una BMW. Secondo quanto accertato dai Carabinieri l’uomo dopo i “sostanziosi” festeggiamenti si è posto alla guida della sua auto con l’intento di rincasare. Percorrendo la statale a Scandiano, nell’affrontare l’intersezione con via martiri della libertà ha tirato dritto andando a schiantarsi contro la segnaletica stradale posto sullo spartitraffico ivi insistente. Le cause? Subito svelate a seguito degli accertamenti cui è stato sottoposto il conducente che hanno rivelato un tasso alcolico par a 3.00 g/l. Per lui contestazione della guida in stato d’ebbrezza, sequestro della macchina che sarà confiscata e ritiro della patente. Provvedimenti a cui seguirà la maxi multa penale che le norme che può arrivare ad un massimo di 10.000 euro.

Articoli correlati

lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando cn la navigazione, dichiari di essere d'accordo con la nostra politica della privacy e l'utilizzo dei cookie di terze parti., ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più